UBBIDIRE ALLE AUTORITÀ,. NON TUTTE LE AUTORITÀ SONO DA DIO.

UBBIDIRE ALLE AUTORITÀ,. NON TUTTE LE AUTORITÀ SONO DA DIO. TE NE ACCORGI SUBITO. QUANDO LE AUTORITÀ INIZIANO AD USARE LA MENZOGNA, A RICATTARE, COSI COME È SCRITTO NELLA SCRITTURA, VI RICORDATE SATANA? A TUTTI COLORO CHE NON VORRANNO UBBIDIRLO E NON VORRANNO IL SUO MARCHIO, GLI SARÀ PROIBITO DI POTER COMPRARE E VENDERE. CHI USA QUESTI METODI, NON SONO AUTORITÀ CHE SI POSSANO UBBIDIRE. Anzi, noi cristiani dovremmo pregare Gesù di distruggere queste POTESTÀ, QUESTI PRINCIPATI, queste FORTEZZE DEL MONDO DELLE TENEBRE, che comandano questi uomini asserviti a satana. LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO, NON PORTANO DIVISIONI NEL POPOLO, LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO NON PORTANO ODIO, LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO, NON TOLGONO IL PANE DALLA BOCCA DEI POVERI. LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO PORTANO UNITÀ, PORTANO AMORE, PORTANO PACE. Ad ognuno la sua riflessione.OGGI,TANTI CHE GOVERNANO LE NAZIONI,O COMUNITA’,DOVREBBERO LEGGERE LA BIBBIA E PRENDERE ESEMPIO E CONSIGLIO DA CIO’ CHE LO SPIRITO SANTO HA FATTO SCRIVERE NELLA BIBBIA RIGUARDO QUESTO ARGOMENTO: E quelli gli parlarono così: `Se oggi tu ti fai servo di questo popolo, se tu gli cedi, se gli rispondi e gli parli con bontà, ti sarà servo per sempre’.MA LO STOLTO INVECE RISPONDE O DICE NEL CUOR SUO,ASCOLTANDO LA VOCE DI SATANA:`Ecco quel che dirai a questo popolo che s’è rivolto a te dicendo: – Tuo padre ha reso pesante il nostro giogo, e tu ce lo allevia! – Gli risponderai così: – Il mio dito mignolo è più grosso del corpo di mio padre;
ora, mio padre vi ha caricati d’un giogo pesante, ma io lo renderò più pesante ancora; mio padre vi ha castigati con la frusta, e io vi castigherò coi flagelli a punte’.E CON QUESTO MODO DI AGIRE E DI PARLARE,NON FARAI ALTRO CHE DIVIDERE LA TUA NAZIONE O LA TUA COMUNITA’,PORTANDO ODIO E DIVISIONE E SOFFERENZE.Però alla fine raccoglierai ciò che hai seminato.Hai seminato odio e divisione?raccoglierai odio e divisione,e sarai ricordato come un essere MISERABILE.Hai seminato amore e unità,e raccoglierai amore e unità.E sarai ricordato come un BENEFATTORE.1 Re 12…..
COMMENTO DI UN CARO FRATELLO A QUESTO MIO POST:
tutte le autorità sono costituite da DIO. guarda per esempio il popolo D’Israele quando ha chiesto a DIO di volere un Re DIO li ha accontentati e gli ha dato Saul un Re violento, perciò siamo noi a determinare ciò che vogliamo. DIO ci dia il discernimento di saper scegliere i nostri amministratori DIO apra le nostre menti affinché sceglieremo secondo la sua volontà. D.C.B.G Pace a tutti i fratelli
MIE RISPOSTE A QUESTO CARO FRATELLO: Dio voleva che Israele avesse Lui come Re,invece il popolo d’Israele voleva che non Dio regnasse su di loro,ma l’uomo.e infatti il Signore gli diede Saul.Che iniziò a signoreggiare su Israele non a governarli.Basta leggere quello che fece Saul.
Lo Spirito Santo,nella Bibbia,ci invita a pregare affinché siamo liberati dagli uomini perversi e malvagi, perché non tutti hanno la fede.2 Tessalonicesi 3,2.
COMMENTO DI UN CARO FRATELLO A QUESTO MIO POST
certo di no perché i talebani non fanno parte hai piani di DIO perché non accettano Gesù nella propria vita
MIE RISPOSTE A QUESTO CARO FRATELLO:E allora cosa dice il mio post?
NON TUTTE LE AUTORITÀ SONO DA DIO. TE NE ACCORGI SUBITO. QUANDO LE AUTORITÀ INIZIANO AD USARE LA MENZOGNA, A RICATTARE, COSI COME È SCRITTO NELLA SCRITTURA, VI RICORDATE SATANA? A TUTTI COLORO CHE NON VORRANNO UBBIDIRLO E NON VORRANNO IL SUO MARCHIO, GLI SARÀ PROIBITO DI POTER COMPRARE E VENDERE. CHI USA QUESTI METODI, NON SONO AUTORITÀ CHE SI POSSANO UBBIDIRE. Anzi, noi cristiani dovremmo pregare Gesù di distruggere queste POTESTÀ, QUESTI PRINCIPATI, queste FORTEZZE DEL MONDO DELLE TENEBRE, che comandano questi uomini asserviti a satana. LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO, NON PORTANO DIVISIONI NEL POPOLO, LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO NON PORTANO ODIO, LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO, NON TOLGONO IL PANE DALLA BOCCA DEI POVERI. LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO PORTANO UNITÀ, PORTANO AMORE, PORTANO PACE. Ad ognuno la sua riflessione.
Leggilo piano,piano.Le Autorità che Dio dà ad un popolo,dove vivono i suoi figli,Non devono essere cosi:USARE LA MENZOGNA, A RICATTARE, COSI COME È SCRITTO NELLA SCRITTURA, VI RICORDATE SATANA? A TUTTI COLORO CHE NON VORRANNO UBBIDIRLO E NON VORRANNO IL SUO MARCHIO, GLI SARÀ PROIBITO DI POTER COMPRARE E VENDERE. CHI USA QUESTI METODI, NON SONO AUTORITÀ CHE SI POSSANO UBBIDIRE.
Le Autorità che Dio dà ad un popolo,dove vivono i suoi figli,devono essere cosi:LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO, NON PORTANO DIVISIONI NEL POPOLO, LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO NON PORTANO ODIO, LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO, NON TOLGONO IL PANE DALLA BOCCA DEI POVERI. LE AUTORITÀ CHE SONO DA DIO PORTANO UNITÀ, PORTANO AMORE, PORTANO PACE.
Riguardo al libero arbitrio,se vogliamo chiamarlo cosi:attualmente nella nostra Nazione nessuno lo ha scelto questo governo.
E riguardo ai governi delle Comunità,quando arrivano le votazioni,fanno a gara tra parenti,per far salire tizio o Caio,che appartengono a tizio o a caio.
Mentre invece Re Davide fu scelto da Dio in persona,non ci fu nessuna votazione e non fu richiesto dal Popolo.
Qui vediamo L’Autorità di Re Davide,che portò unione nel Popolo d’Israele,non divisione,non odio,ma portò amore,pace ecc…Perchè le AUTORITA’ che DIO sceglie personalmente hanno quelle caratteristiche..E cosi fu anche Salomone figlio di Re Davide.Ma dopo che Salomone fu trascinato dall’idolatria,Dio si indignò contro di lui. Salomone dopo la sua idolatria perse le caratteristiche dell’Autorità messe da Dio,e dopo la sua morte,subentrarono personaggi che non avevano le caratteristiche degli uomini che Dio sceglie per governare il Suo Popolo o le Nazioni,che portano divisione,odio e sofferenze.E tutto questo proveniva anche da Dio,a motivo dell’iniquità di Salomone:1 Re 11:11 E l’Eterno disse a Salomone: `Giacché tu hai agito a questo modo, e non hai osservato il mio patto e le leggi che t’avevo date, io ti strapperò di dosso il reame, e lo darò al tuo servo.
12 Nondimeno, per amor di Davide tuo padre, io non lo farò te vivente, ma lo strapperò dalle mani del tuo figliuolo.
13 Però, non gli strapperò tutto il reame, ma lascerò una tribù al tuo figliuolo, per amor di Davide mio servo, e per amor di Gerusalemme che io ho scelta’.
14 L’Eterno suscitò un nemico a Salomone: Hadad, l’Idumeo, ch’era della stirpe reale di Edom.
15 Quando Davide sconfisse Edom, e Joab, capo dell’esercito, salì per seppellire i morti, e uccise tutti i maschi che erano in Edom,
16 (poiché Joab rimase in Edom sei mesi, con tutto Israele, finché v’ebbe sterminati tutti i maschi),
17 questo Hadad fuggì con alcuni Idumei, servi di suo padre, per andare in Egitto. – Hadad era allora un giovinetto. –
18 Quelli dunque partirono da Madian, andarono a Paran, presero seco degli uomini di Paran, e giunsero in Egitto da Faraone, re d’Egitto, il quale diede a Hadad una casa, provvide al suo mantenimento, e gli assegnò dei terreni.
19 Hadad entrò talmente nelle grazie di Faraone, che questi gli diede per moglie la sorella della propria moglie, la sorella della regina Tahpenes.
20 E la sorella di Tahpenes gli partorì un figliuolo, Ghenubath, che Tahpenes, divezzò in casa di Faraone; e Ghenubath rimase in casa di Faraone tra i figliuoli di Faraone.
21 Or quando Hadad ebbe sentito in Egitto che Davide s’era addormentato coi suoi padri e che Joab, capo dell’esercito, era morto, disse a Faraone: `Dammi licenza ch’io me ne vada al mio paese’.
22 E Faraone gli rispose: `Che ti manca da me perché tu cerchi d’andartene al tuo paese?’ E quegli replicò: `Nulla; nondimeno, ti prego, lasciami partire’.
23 Iddio suscitò un altro nemico a Salomone: Rezon, figliuolo d’Eliada, ch’era fuggito dal suo signore Hadadezer, re di Tsoba.
24 Ed egli avea radunato gente intorno a sé ed era diventato capo banda, quando Davide massacrò i Sirî. Egli ed i suoi andarono a Damasco, vi si stabilirono, e regnarono in Damasco.
25 E Rezon fu nemico d’Israele per tutto il tempo di Salomone; e questo, oltre il male già fatto da Hadad. Aborrì Israele e regnò sulla Siria.
26 Anche Geroboamo, servo di Salomone, si ribellò contro il re. Egli era figlio di Nebat, Efrateo di Tsereda, e avea per madre una vedova che si chiamava Tserua.
27 La causa per cui si ribellò contro il re, fu questa. Salomone costruiva Millo e chiudeva la breccia della città di Davide suo padre.
28 Or Geroboamo era un uomo forte e valoroso; e Salomone, veduto come questo giovine lavorava, gli diede la sorveglianza di tutta la gente della casa di Giuseppe, comandata ai lavori.
29 In quel tempo avvenne che Geroboamo, essendo uscito di Gerusalemme, s’imbatté per istrada nel profeta Ahija di Scilo, che portava un mantello nuovo; ed erano loro due soli nella campagna.
30 Ahija prese il mantello nuovo che aveva addosso, lo stracciò in dodici pezzi,
31 e disse a Geroboamo: `Prendine per te dieci pezzi, perché l’Eterno, l’Iddio d’Israele, dice così: – Ecco, io strappo questo regno dalle mani di Salomone, e te ne darò dieci tribù,
32 ma gli resterà una tribù per amor di Davide mio servo, e per amor di Gerusalemme, della città che ho scelta fra tutte le tribù d’Israele.
33 E ciò, perché i figliuoli d’Israele m’hanno abbandonato, si sono prostrati davanti ad Astarte, divinità dei Sidonî, davanti a Kemosh, dio di Moab e davanti a Milcom, dio dei figliuoli d’Ammon, e non han camminato nelle mie vie per fare ciò ch’è giusto agli occhi miei e per osservare le mie leggi e i miei precetti, come fece Davide, padre di Salomone.
34 Nondimeno non torrò dalle mani di lui tutto il regno, ma lo manterrò principe tutto il tempo della sua vita, per amor di Davide, mio servo, che io scelsi, e che osservò i miei comandamenti e le mie leggi;
35 ma torrò il regno dalle mani del suo figliuolo, e te ne darò dieci tribù;
36 e al suo figliuolo lascerò una tribù, affinché Davide, mio servo, abbia sempre una lampada davanti a me in Gerusalemme, nella città che ho scelta per mettervi il mio nome.
37 Io prenderò dunque te, e tu regnerai su tutto quello che l’anima tua desidererà, e sarai re sopra Israele.
38 E se tu ubbidisci a tutto quello che ti comanderò, e cammini nelle mie vie, e fai ciò ch’è giusto agli occhi miei, osservando le mie leggi e i miei comandamenti, come fece Davide mio servo, io sarò con te, ti edificherò una casa stabile, come ne edificai una a Davide, e ti darò Israele;
39 e umilierò così la progenie di Davide, ma non per sempre’. –
40 Perciò Salomone cercò di far morire Geroboamo; ma questi si levò e fuggì in Egitto presso Scishak, re d’Egitto, e rimase in Egitto fino alla morte di Salomone.
41 Or il rimanente delle gesta di Salomone, tutto quello che fece, e la sua sapienza sta scritto nel libro delle gesta di Salomone.
42 Salomone regnò a Gerusalemme, su tutto Israele, quarant’anni.
43 Poi Salomone s’addormentò coi suoi padri, e fu sepolto nella città di Davide suo padre; e Roboamo suo figliuolo gli succedette nel regno.
Capitolo 12
1 Roboamo andò a Sichem, perché tutto Israele era venuto a Sichem per farlo re.
2 Quando Geroboamo, figliuolo di Nebat, ebbe di ciò notizia, si trovava ancora in Egitto, dov’era fuggito per scampare dal re Salomone; stava in Egitto,
3 e quivi lo mandarono a chiamare. Allora Geroboamo e tutta la raunanza d’Israele vennero a parlare a Roboamo, e gli dissero:
4 `Tuo padre ha reso duro il nostro giogo; ora rendi tu più lieve la dura servitù e il giogo pesante che tuo padre ci ha imposti, e noi ti serviremo’.
5 Ed egli rispose loro: `Andatevene, e tornate da me fra tre giorni’. E il popolo se ne andò.
6 Il re Roboamo si consigliò coi vecchi ch’erano stati al servizio del re Salomone suo padre mentre era vivo, e disse: `Che mi consigliate voi di rispondere a questo popolo?’
7 E quelli gli parlarono così: `Se oggi tu ti fai servo di questo popolo, se tu gli cedi, se gli rispondi e gli parli con bontà, ti sarà servo per sempre’.
8 Ma Roboamo abbandonò il consiglio datogli dai vecchi, e si consigliò coi giovani ch’eran cresciuti con lui ed erano al suo servizio,
9 e disse loro: `Come consigliate voi che rispondiamo a questo popolo che m’ha parlato dicendo: – Allevia il giogo che tuo padre ci ha imposto?’
10 E i giovani ch’erano cresciuti con lui, gli parlarono così: `Ecco quel che dirai a questo popolo che s’è rivolto a te dicendo: – Tuo padre ha reso pesante il nostro giogo, e tu ce lo allevia! – Gli risponderai così: – Il mio dito mignolo è più grosso del corpo di mio padre;
11 ora, mio padre vi ha caricati d’un giogo pesante, ma io lo renderò più pesante ancora; mio padre vi ha castigati con la frusta, e io vi castigherò coi flagelli a punte’.
12 Tre giorni dopo, Geroboamo e tutto il popolo vennero da Roboamo, come aveva ordinato il re dicendo: `Tornate da me fra tre giorni’.
13 E il re rispose aspramente, abbandonando il consiglio che i vecchi gli aveano dato;
14 e parlò al popolo secondo il consiglio dei giovani, dicendo: `Mio padre ha reso pesante il vostro giogo, ma io lo renderò più pesante ancora; mio padre vi ha castigati con la frusta, e io vi castigherò coi flagelli a punte’.
15 Così il re non diede ascolto al popolo; perché questa cosa era diretta dall’Eterno, affinché si adempisse la parola da lui detta per mezzo di Ahija di Scilo a Geroboamo, figliuolo di Nebat.
16 E quando tutto il popolo d’Israele vide che il re non gli dava ascolto, rispose al re, dicendo: `Che abbiam noi da fare con Davide? Noi non abbiam nulla di comune col figliuolo d’Isai! Alle tue tende, o Israele! Provvedi ora tu alla tua casa, o Davide!’ E Israele se ne andò alle sue tende.
17 Ma sui figliuoli d’Israele che abitavano nelle città di Giuda, regnò Roboamo.SEI ANCORA IN TEMPO A RAVVEDERTI,COSI CHE DA MISERABILE, DIVENTARE UN BENEFATTORE.
Pubblicato in Attualita', cristianesimo | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su UBBIDIRE ALLE AUTORITÀ,. NON TUTTE LE AUTORITÀ SONO DA DIO.

PADRE CELESTE DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO.E DIO OGNI GIORNO SFAMAVA I FIGLI D’ISRAELE CON LA MANNA CHE SCENDEVA DAL CIELO.QUESTO PER QUANDO RIGUARDA IL CIBO MATERIALE.Per il cibo spirituale la nostra manna quotidiana,e ne possiamo ricevere molto di più di quello che desideriamo,E’ GESU’ IL PANE CHE DISCENDE DAL CIELO.

PADRE CELESTE DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO.E DIO OGNI GIORNO SFAMAVA I FIGLI D’ISRAELE CON LA MANNA CHE SCENDEVA DAL CIELO.QUESTO PER QUANDO RIGUARDA IL CIBO MATERIALE.Per il cibo spirituale la nostra manna quotidiana,e ne possiamo ricevere molto di più di quello che desideriamo,E’ GESU’ IL PANE CHE DISCENDE DAL CIELO,CHE DA’ VITA. Date, e vi sarà dato; vi sarà versata in seno buona misura, pigiata, scossa, traboccante; perché con la misura con cui misurate, sarà rimisurato a voi.PIU’ NOI DIAMO LA NOSTRA VITA A GESU’,PIU’ GESU’ DARA’ LA SUA VITA A NOI.« E, evaporato lo strato di rugiada, apparì sulla superficie del deserto qualcosa di minuto, di granuloso, fine come brina gelata in terra. A tal vista i figli d’Israele si chiesero l’un l’altro: «Che cos’è questo?» perché non sapevano che cosa fosse. E Mosè disse loro: «Questo è il pane che il Signore vi ha dato per cibo. Ecco ciò che ha prescritto in proposito il Signore: ne raccolga ognuno secondo le proprie necessità, un omer a testa, altrettanto ciascuno secondo il numero delle persone coabitanti nella tenda stessa così ne prenderete». Così fecero i figli di Israele e ne raccolsero chi più chi meno. Misurarono poi il recipiente del contenuto di un ‘òmer; ora colui che ne aveva molto non ne ebbe in superfluo e colui che ne aveva raccolto in quantità minima non ne ebbe in penuria; ciascuno insomma aveva raccolto in proporzione delle proprie necessità » (Esodo 16.14-18)
Mi piace
Commenta
Condividi
Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su PADRE CELESTE DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO.E DIO OGNI GIORNO SFAMAVA I FIGLI D’ISRAELE CON LA MANNA CHE SCENDEVA DAL CIELO.QUESTO PER QUANDO RIGUARDA IL CIBO MATERIALE.Per il cibo spirituale la nostra manna quotidiana,e ne possiamo ricevere molto di più di quello che desideriamo,E’ GESU’ IL PANE CHE DISCENDE DAL CIELO.

Non toccate i miei unti e non fate alcun male ai miei profeti.Salmo 105:15).1 Giovanni 2:20 Quanto a voi, avete l’unzione dal Santo, e conoscete ogni cosa

Non toccate i miei unti e non fate alcun male ai miei profeti.Salmo 105:15).1 Giovanni 2:20 Quanto a voi, avete l’unzione dal Santo, e conoscete ogni cosa.27 Ma quant’è a voi, l’unzione che avete ricevuta da lui dimora in voi, e non avete bisogno che alcuno v’insegni; ma siccome l’unzione sua v’insegna ogni cosa, ed è verace, e non è menzogna, dimorate in lui come essa vi ha insegnato.TUTTI I CRISTIANI NATI DI NUOVO, RIEMPITI DELLO SPIRITO SANTO,CHE HANNO RICEVUTO GESU’, SONO UNTI DI DIO,HANNO L’UNZIONE DEL SANTO,DI GESU’ CRISTO IL SIGNORE.E COME ISRAELE SPIRITUALE,SIAMO DIVENTATI LA PUPILLA DELL’OCCHIO DI DIO.LO SPIRITO SANTO GLORIFICA GESU’,SE TU HAI L’UNZIONE,SEI UN UNTO DI DIO,NON POTRAI FARE ALTRO CHE GLORIFICARE GESU’.CHI DISPREZZA GESU’ NON HA L’UNZIONE.Ecco perchè bisogna guardare il Vecchio Testamento, sotto la Luce del Nuovo Testamento.Dio Padre ci ama,perche’ Gesu’ vive in noi,ci ama perche’ non abbiamo disprezzato il suo Dono.Tutte le promesse di Gesù,scritte nel Vecchio Testamento,sono appannaggio di tutti coloro che hanno fede in Gesù.Gesù è sempre lo stesso,ieri,oggi e in eterno.

Pubblicato in ateismo, Attualita', cristianesimo, Cultura religiosa, evangelici, musica | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Non toccate i miei unti e non fate alcun male ai miei profeti.Salmo 105:15).1 Giovanni 2:20 Quanto a voi, avete l’unzione dal Santo, e conoscete ogni cosa

GESÙ CI HA ACQUISTATO CON IL SUO PREZIOSO SANGUE AFFINCHE’ PROCLAMIAMO LE SUE VIRTÙ.

GESÙ CI HA ACQUISTATO CON IL SUO PREZIOSO SANGUE AFFINCHE’ PROCLAMIAMO LE SUE VIRTÙ.

1 Pietro 2:9 Ma voi siete una stirpe eletta, un sacerdozio regale, una geGESÙ CI HA ACQUISTATO CON IL SUO PREZIOSO SANGUE AFFINCHE’ PROCLAMIAMO LE SUE VIRTÙ. nte santa, un popolo che Dio si è acquistato, perché proclamiate le virtù di colui che vi ha chiamati dalle tenebre alla sua luce meravigliosa; 10 voi, che prima non eravate un popolo, ma ora siete il popolo di Dio; voi, che non avevate ottenuto misericordia, ma ora avete ottenuto misericordia.

TUTTA LA CREAZIONE ENTRERA’ NELLA LIBERTA’ DELLA GLORIA DEI FIGLI DI DIO..Romani 8:19 Poiché la creazione con brama intensa aspetta la manifestazione de’ figliuoli di Dio;20 perché la creazione è stata sottoposta alla vanità, non di sua propria volontà, ma a cagion di colui che ve l’ha sottoposta,21 non senza speranza però che la creazione stessa sarà anch’ella liberata dalla servitù della corruzione, per entrare nella libertà della gloria dei figliuoli di Dio.
22 Poiché sappiamo che fino ad ora tutta la creazione geme insieme ed è in travaglio;23 non solo essa, ma anche noi, che abbiamo le primizie dello Spirito, anche noi stessi gemiamo in noi medesimi, aspettando l’adozione, la redenzione del nostro corpo.
COME RISUSCITEREMO?CON QUALE CORPO?LEGGI LA BIBBIA,NELLA BIBBIA TROVI LE RISPOSTE AD OGNI TUA DOMANDA.CERCATE NEL LIBRO DEL SIGNORE E LEGGETE..1 Corinzi 15:35 Ma qualcuno dirà: Come risuscitano i morti? E con qual corpo tornano essi?36 Insensato, quel che tu semini non è vivificato, se prima non muore;37 e quanto a quel che tu semini, non semini il corpo che ha da nascere, ma un granello ignudo, come capita, di frumento, o di qualche altro seme;38 e Dio gli dà un corpo secondo che l’ha stabilito; e ad ogni seme, il proprio corpo.39 Non ogni carne è la stessa carne; ma altra è la carne degli uomini, altra la carne delle bestie, altra quella degli uccelli, altra quella de’ pesci.
40 Ci sono anche de’ corpi celesti e de’ corpi terrestri; ma altra è la gloria de’ celesti, e altra quella de’ terrestri.41 Altra è la gloria del sole, altra la gloria della luna, e altra la gloria delle stelle; perché un astro è differente dall’altro in gloria.42 Così pure della risurrezione de’ morti. Il corpo è seminato corruttibile, e risuscita incorruttibile;
43 è seminato ignobile, e risuscita glorioso; è seminato debole, e risuscita potente;
44 è seminato corpo naturale, e risuscita corpo spirituale. Se c’è un corpo naturale, c’è anche un corpo spirituale.
45 Così anche sta scritto: Il primo uomo, Adamo, fu fatto anima vivente; l’ultimo Adamo è spirito vivificante.
46 Però, ciò che è spirituale non vien prima; ma prima, ciò che è naturale; poi vien ciò che è spirituale.
47 Il primo uomo, tratto dalla terra, è terreno; il secondo uomo è dal cielo.
48 Quale è il terreno, tali sono anche i terreni; e quale è il celeste, tali saranno anche i celesti.
49 E come abbiam portato l’immagine del terreno, così porteremo anche l’immagine del celeste.
50 Or questo dico, fratelli, che carne e sangue non possono eredare il regno di Dio; né la corruzione può eredare la incorruttibilità.
Pubblicato in ateismo, Attualita', cristianesimo, Cultura religiosa, evangelici, pentecostali, Poesie, RITI E RITUALI, salute, Senza categoria, sfoghi, testimoni di geova | Contrassegnato | Commenti disabilitati su GESÙ CI HA ACQUISTATO CON IL SUO PREZIOSO SANGUE AFFINCHE’ PROCLAMIAMO LE SUE VIRTÙ.

Chi ha il bene(GESU’) è felice e tante volte non lo apprezza. Perchè l’amore è solo GESU’.

Chi ha GESU’ è ricco e non lo sa.
CHI HA GESU'
Chi ha GESU’ è ricco e non lo sa.
GESU’ è la ricchezza.
L’amore di GESU’ è come il mare:
non finisce mai
Anche la persona più triste,la persona più cattiva,
diventa buona se si affida a GESU’.
GESU’ ha dato tutto per noi e dice fammi entrare nel tuo cuore
ti voglio preservare,ti voglio salvare
GESU’ se ti vede piangere,ti consola e asciuga le lacrime
dagli occhi tuoi e ti dice:Figlio/a vieni qui,tra le mie braccia:IO TI AMO.
L’AMORE DI GESU’ E’ SENZA FINE,E’ UN FIUME DI VITA CHE SCORRE PERENNE DAL SUO SENO.AFFIDIAMOCI A GESU’.GESU’ E’ L’AMORE,L’UNICO VERO AMORE.
Pubblicato in ateismo, Attualita', cristianesimo, Cultura religiosa, evangelici, musica, omosessualità,pedofilia, opinioni, pentecostali, Poesie, RITI E RITUALI, salute, Senza categoria, sfoghi, testimoni di geova | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Chi ha il bene(GESU’) è felice e tante volte non lo apprezza. Perchè l’amore è solo GESU’.

VIENI DA GESÙ, C’È SALVEZZA ANCHE PER TE. C’È MISERICORDIA PER TUTTI INVOCANDO GESÙ.

VIENI DA GESÙ, C’È SALVEZZA ANCHE PER TE. C’È MISERICORDIA PER TUTTI INVOCANDO GESÙ. Romani 11:32 Dio infatti ha rinchiuso tutti nella disubbidienza per far misericordia a tutti.
33 Oh,profondità della ricchezza, della sapienza e della scienza di Dio! Quanto inscrutabili sono i suoi giudizi e ininvestigabili le sue vie! 34 Infatti«chi ha conosciuto il pensiero del Signore?O chi è stato suo consigliere? 35 O chi gli ha dato qualcosa per primo,sì da riceverne il contraccambio?»36 Perché da lui, per mezzo di lui e per lui sono tutte le cose. A lui sia la gloria in eterno. Amen.
Pubblicato in ateismo, Attualita', cristianesimo, evangelici, omosessualità,pedofilia, opinioni, pentecostali, RITI E RITUALI, testimoni di geova | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su VIENI DA GESÙ, C’È SALVEZZA ANCHE PER TE. C’È MISERICORDIA PER TUTTI INVOCANDO GESÙ.

CHI HA GESÙ È RICCO E NON LO SA E TANTE VOLTE NEMMENO LO APPREZZA. GESÙ AIUTACI AD ESSERTI RICONOSCENTI.

CHI HA GESÙ È RICCO E NON LO SA E TANTE VOLTE NEMMENO LO APPREZZA. GESÙ AIUTACI AD ESSERTI RICONOSCENTI. Efesini 1:3 Benedetto sia il Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che ci ha benedetti di ogni benedizione spirituale nei luoghi celesti in Cristo. 4 In lui ci ha eletti prima della creazione del mondo perché fossimo santi e irreprensibili dinanzi a lui, 5 avendoci predestinati nel suo amore a essere adottati per mezzo di Gesù Cristo come suoi figli, secondo il disegno benevolo della sua volontà, 6 a lode della gloria della sua grazia, che ci ha concessa nel suo amato Figlio. 7 In lui abbiamo la redenzione mediante il suo sangue, il perdono dei peccati secondo le ricchezze della sua grazia, 8 che egli ha riversata abbondantemente su di noi dandoci ogni sorta di sapienza e d’intelligenza, 9 facendoci conoscere il mistero della sua volontà, secondo il disegno benevolo che aveva prestabilito dentro di sé, 10 per realizzarlo quando i tempi fossero compiuti. Esso consiste nel raccogliere sotto un solo capo, in Cristo, tutte le cose: tanto quelle che sono nel cielo, quanto quelle che sono sulla terra. 11 In lui siamo anche stati fatti eredi, essendo stati predestinati secondo il proposito di colui che compie ogni cosa secondo la decisione della propria volontà, 12 per essere a lode della sua gloria; noi, che per primi abbiamo sperato in Cristo. 13 In lui voi pure, dopo aver ascoltato la parola della verità, il vangelo della vostra salvezza, e avendo creduto in lui, avete ricevuto il sigillo dello Spirito Santo che era stato promesso, 14 il quale è pegno della nostra eredità fino alla piena redenzione di quelli che Dio si è acquistati a lode della sua gloria.

Pubblicato in ateismo, Attualita', cristianesimo, Cultura religiosa, evangelici, omosessualità,pedofilia, opinioni, pentecostali, Poesie, RITI E RITUALI, salute, Senza categoria, sfoghi, testimoni di geova | Contrassegnato | Commenti disabilitati su CHI HA GESÙ È RICCO E NON LO SA E TANTE VOLTE NEMMENO LO APPREZZA. GESÙ AIUTACI AD ESSERTI RICONOSCENTI.

TRIBUTO DI GRAZIE A GESU’.

GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ GRAZIE GESÙ…

Pubblicato in ateismo, Attualita', cristianesimo, Cultura religiosa, evangelici, musica, omosessualità,pedofilia, opinioni, pentecostali, Poesie, RITI E RITUALI, salute, Senza categoria, sfoghi, testimoni di geova | Contrassegnato | Commenti disabilitati su TRIBUTO DI GRAZIE A GESU’.

IO, IO, TI PORTA A PERDERE CONTRO DIO. L’UMILE SARÀ INNALZATO E L’ORGOGLIOSO, IL SUPERBO SARÀ ABBASSATO. IL TUO IO, IO, TI PORTA A PERDERE CONTRO DIO.

IO, IO, TI PORTA A PERDERE CONTRO DIO.
L’UMILE SARÀ INNALZATO E L’ORGOGLIOSO, IL SUPERBO SARÀ ABBASSATO. IL TUO IO, IO, TI PORTA A PERDERE CONTRO DIO.
Pubblicato in Attualita', cristianesimo, Cultura religiosa, evangelici | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su IO, IO, TI PORTA A PERDERE CONTRO DIO. L’UMILE SARÀ INNALZATO E L’ORGOGLIOSO, IL SUPERBO SARÀ ABBASSATO. IL TUO IO, IO, TI PORTA A PERDERE CONTRO DIO.

FIGLIO DELL’UOMO, QUESTI SONO GLI UOMINI CHE TRAMANO IL MALE E DANNO CONSIGLI CATTIVI NEL TUO PAESE, SONO COLORO CHE DICONO: QUESTO PAESE È LA PENTOLA E NOI SIAMO LA CARNE.

153450327_4037052176314130_2308868603394855305_nFIGLIO DELL’UOMO, QUESTI SONO GLI UOMINI CHE TRAMANO IL MALE E DANNO CONSIGLI CATTIVI NEL TUO PAESE, SONO COLORO CHE DICONO: QUESTO PAESE È LA PENTOLA E NOI SIAMO LA CARNE. PER QUESTO PROFETIZZA CONTRO DI LORO, PROFETIZZA, FIGLIO DELL’UOMO. IL SIGNORE HA PRODOTTO IN LUCE LA GIUSTIZIA DELLA NOSTRA CAUSA.PERCIÒ, COSÌ PARLA IL SIGNORE: ECCO, IO DIFENDO LA TUA CAUSA, E FACCIO LA TUA VENDETTA! POPOLO MIO NON ESSERE PARTECIPE DELLA MALVAGITÀ E IMPOSTURA, DI QUESTI UOMINI MALVAGI E IMPOSTORI. ESCI DA MEZZO A LORO,SALVA LA TUA VITA D’INNANZI ALL’ARDENTE IRA DEL SIGNORE!

Pubblicato in Attualita', cristianesimo, Cultura religiosa, evangelici | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su FIGLIO DELL’UOMO, QUESTI SONO GLI UOMINI CHE TRAMANO IL MALE E DANNO CONSIGLI CATTIVI NEL TUO PAESE, SONO COLORO CHE DICONO: QUESTO PAESE È LA PENTOLA E NOI SIAMO LA CARNE.