LA MORTE SECONDA NON SAREBBE ALTRO IL TORMENTO CHE SI RICEVE NELLO STAGNO DI FUOCO E DI ZOLFO.IL SALARIO DEL PECCATO E’ LA MORTE.

IL SALARIO DEL PECCATO E’ LA MORTE.ANCHE LA MORTE SARA’ GETTATA NELLO STAGNO DI FUOCO E DI ZOLFO:E la morte e l’Ades furono gettati nello stagno di fuoco. Questa è la morte seconda, cioè, lo stagno di fuoco.E IL DIAVOLO CHE LE AVEVA SEDOTTE FU GETTATO NELLO STAGNO DI FUOCO E DI ZOLFO, DOVE SONO ANCHE LA BESTIA E IL FALSO PROFETA; E SARAN TORMENTATI GIORNO E NOTTE, NEI SECOLI DEI SECOLI. E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco.Apocalisse 20:14,10,15.QUESTO E’ QUELLO CHE DICE LA PAROLA DI DIO.

LA MORTE SECONDA NON SAREBBE ALTRO IL TORMENTO CHE SI RICEVE NELLO STAGNO DI FUOCO E DI ZOLFO.

QUESTA E’ PAROLA DI DIO.CREDO CHE NON C’E’ BISOGNO DI NESSUNA SPIEGAZIONE:Se qualcuno adora la bestia e la sua immagine e ne prende il marchio sulla fronte o sulla mano,10 BERRÀ ANCH’EGLI DEL VINO DELL’IRA DI DIO VERSATO PURO NEL CALICE DELLA SUA IRA: E SARÀ TORMENTATO CON FUOCO E ZOLFO NEL COSPETTO DEI SANTI ANGELI E NEL COSPETTO DELL’AGNELLO.11 E IL FUMO DEL LORO TORMENTO SALE NE’ SECOLI DEI SECOLI; E NON HANNO REQUIE NÉ GIORNO NÉ NOTTE QUELLI CHE ADORANO LA BESTIA E LA SUA IMMAGINE E CHIUNQUE PRENDE IL MARCHIO DEL SUO NOME.

12 Qui è la costanza dei santi che osservano i comandamenti di Dio e la fede in Gesù.

13 E udii una voce dal cielo che diceva: Scrivi: BEATI I MORTI CHE DA ORA INNANZI MUOIONO NEL SIGNORE. SÌ, DICE LO SPIRITO, ESSENDO CHE SI RIPOSANO DALLE LORO FATICHE, POICHÉ LE LORO OPERE LI SEGUONO.

LA MORTE SECONDA NON SAREBBE ALTRO IL TORMENTO CHE SI RICEVE NELLO STAGNO DI FUOCO E DI ZOLFO.IL SALARIO DEL PECCATO E’ LA MORTE.ultima modifica: 2018-01-06T10:10:30+01:00da losermanu
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in cristianesimo, Cultura religiosa e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento