E la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, affinché vi sia nutrita per milleduecentosessanta giorni.

E la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, affinché vi sia nutrita per milleduecentosessanta giorni.
Ma alla donna furon date le due ali della grande aquila affinché se ne volasse nel deserto, nel suo luogo, dove è nutrita un tempo, dei tempi e la metà d´un tempo,LONTANO DALLA PRESENZA DEL SERPENTE. E il serpente gettò dalla sua bocca, dietro alla donna, dell´acqua a guisa di fiume, per farla portar via dalla fiumana.Ma la terra soccorse la donna; e la terra aprì la sua bocca e inghiottì il fiume che il dragone avea gettato fuori dalla propria bocca.E il dragone si adirò contro la donna e andò a far guerra col rimanente della progenie d´essa, che serba i comandamenti di Dio e ritiene la testimonianza di Gesù.Apocalisse 12….CHI È COLEI CHE SALE DAL DESERTO APPOGGIATA ALL’AMICO SUO? CHI È COLEI CHE SALE DAL DESERTO, SIMILE A COLONNE DI FUMO, PROFUMATA DI MIRRA E D’INCENSO E DI OGNI AROMA DEI MERCANTI? COME SEI BELLA, AMICA MIA, COME SEI BELLA! TU SEI TUTTA BELLA, AMICA MIA, E NON C’È NESSUN DIFETTO IN TE. TU MI HAI RAPITO IL CUORE, O MIA SORELLA, O SPOSA MIA! SPOSA MIA, LE TUE LABBRA STILLANO MIELE, MIELE E LATTE SONO SOTTO LA TUA LINGUA; L’ODORE DELLE TUE VESTI È COME L’ODORE DEL LIBANO. O MIA SORELLA, O SPOSA MIA, TU SEI UN GIARDINO SERRATO, UNA SORGENTE CHIUSA, UNA FONTE SIGILLATA. CHI È COLEI CHE APPARE COME L’ALBA, BELLA COME LA LUNA, PURA COME IL SOLE, TREMENDA COME UN ESERCITO A BANDIERE SPIEGATE? CI SONO SESSANTA REGINE, OTTANTA CONCUBINE E FANCIULLE INNUMEREVOLI,MA LA MIA COLOMBA, LA PERFETTA MIA, È UNICA; È L’UNICA DI SUA MADRE, LA PRESCELTA DI COLEI CHE L’HA PARTORITA. LE FANCIULLE LA VEDONO E LA PROCLAMANO BEATA; LA VEDONO PURE LE REGINE E LE CONCUBINE E LA LODANO.Leggete tutto il Cantico dei Cantici e vi innamorerete ancora di piu’ di Gesu’.http://awmach.org/bibles/BBI/so

E la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, affinché vi sia nutrita per milleduecentosessanta giorni.ultima modifica: 2018-05-23T19:04:57+02:00da losermanu
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Attualita', cristianesimo, Cultura religiosa e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento